Già di nuovo campionato
di Guglielmo Mastroianni
Non si fa ancora in tempo a metabolizzare la domenica appena trascorsa, che è già di nuovo ora di campionato.

Quanto successo a Lecce, nel folle pranzo domenicale, deve far riflettere e molto.
Essere stati capaci di rimontare, in un tempo, dal 3-0 con cui si era chiusa la prima frazione di gioco, è sicuramente encomiabile.
Non so quante squadre dell'attuale Serie A sarebbero riuscite a ribaltare, soprattutto psicologicamente, il pesante fardello di quel assurdo primo tempo salentino.
Il Milan c'è riuscito, importante segnale al campionato: i campioni in carica, nonostante ce la stiano mettendo tutta per complicarsi la vita, sono ancora vivi.

Ma bisogna anche prendere atto dei tre gol subiti da un attacco tutt'altro che funambolico e irresistibile.
Tre gol sono tanti, troppi.

Qualcosa va rivista: quel centrocampo, che Allegri nonostante tutto riproporrebbe ancora, lascia perplessi.
Nella ripresa, con due cambi soltanto, nonostante il sottoscritto ne auspicasse almeno sette, la partita è completamente cambiata.
Certo, magari i leccesi pensavano di aver ormai ucciso il mostro; i rossoneri, dal canto loro, hanno avuto una reazione più nevrile che tecnico-tattica; Boateng versione Paolo Rossi contro il Brasile dell'82 difficilmente ci ricapiterà di vederlo.
Ma resta un retrogusto comunque amaro a quella che è giusto, tuttavia, considerare un'impresa. Allegri speriamo che abbia affermato di rifare tutte le scelte solo per puro orgoglio.
E che in realtà abbia finalmente capito che Nocerino, Van Bommel e Ambrosini (soprattutto se quest'ultimo non sta bene), non possono essere contemporaneamente in campo, salvo casi di eccezionale gravità.

Domani contro il Parma il generale avrà un turno di riposo.
E mi auguro anche di riflessione.
Tornerà a disposizione, molto probabilmente, Thiago Silva, e si darà un po' di fiato a Sandro Nesta.
Pato sarà disponibile dopo la sosta: ma che almeno torni completamente ristabilito.

Chi ci vorrà ancora un po' di tempo prima di vederlo nuovamente in campo, è lo splendido Rino Gattuso.
Tempo fa, sulla nostra pagina fb, annunciammo tempi molto lunghi per il recupero: detto fatto, ci vorranno ancora 4 mesi, dopo di che si potrà procedere con l'operazione e quindi con la riabilitazione.
Insomma, il suo fiore rispunterà in primavera.
Condivido il pensiero di Massimo Bambara: Gattuso è la nostra anima.
E noi la aspettiamo, perchè torni a pulsare nel momento cruciale della stagione.
Quando ci sarà bisogno del miglior Milan possibile. Con Gattuso
MD in all World's language
 
MD in your language
MD em sua língua
MD dans ta langue
MD en su lengua
MD in Ihrer Sprache
MD 在您的語言
MD in uw taal
MD στη γλώσσα σας
あなたの言語の MD
당신의 언어에 있는 MD
MD в вашем языке
MD i ditt språk

Pubblicitá
 
MD Network
 


MD on YouTube
Grazie della visita
 
 
Oggi ci sono stati già 3 visitatori (20 hits) qui!
=> Vuoi anche tu una pagina web gratis? Clicca qui! <=