Cristiano Ruiu ai microfoni di MD

Al giro di boa Milan Campione d’Inverno: non succedeva da diversi anni. Tracciami un breve bilancio di questa prima metà di stagione
Inevitabilmente positivo. Abbiamo pagato lo scotto nelle prime partite di una formazione sbilanciata, squilibrata, con un tridente impossibile da reggere, soprattutto se abbinato alla contemporanea presenza di Pirlo e Seedorf. Una rosa difficile da gestire. E Allegri è dovuto passare per forza da alcune battute a vuoto. Da quando poi ha schierato il "suo" Milan, cioè da Bari in poi, abbiamo cominciato ad avere una solidità e una continuità da scudetto, il tutto condito e corroborato dalla "mentalità vincente" che ibra è riuscito a infondere da solo. Una mentalità mai così feroce al Milan, nemmeno ai tempi di Carletto Ancelotti. E’ il Milan della grinta, della corsa, del pressing, dell'aggressività, della faccia di Ibra che dopo il gol del pari al 93esimo contro l'Udinese non esulta ma porta la palla a centrocampo perchè vuole vincere. Ecco è un Milan che vuole vincere, e lo farà. Siamo messi bene anche in Champions, dove possiamo contare finalmente su un turno sulla carta agevole. Ecco, cerchiamo di non snobbare la Champions in ossequio al campionato, obiettivo dichiarato della stagione. Perchè abbiamo la forza per lottare su entrambi i fronti,tanto più se riusciremo a chiudere virtualmente il campionato a marzo/aprile. Non facciamo lo stesso errore dell'anno di La Coruna, quando eravamo nettamente i più forti d'Europa

La testa della classifica, qualche infortunio di troppo ed un piccolo rallentamento dei risultati (1 vittoria, 1 pari ed 1 sconfitta nelle ultime tre gare) ha fatto scattare “la fibrillazione da mercato invernale”. Dopo l’arrivo di Cassano, secondo te in che zona del campo sarebbe meglio intervenire?
Non mi piace questa "fibrillazione", non mi piace la voglia di comprare a tutti i costi. Il mercato di gennaio insegna che a volte si fanno più danni a comprare che a non farlo. Dobbiamo comprare bene, non a caso. E la storia del mercato estivo, dell'operazione Cassano e della cessione di Dinho ci insegnano che possiamo contare sul miglior dirigente sportivo in circolazione, troppo spesso criticato a sproposito. Dico questo: fidiamoci. Io credo che abbiamo la necessità di una punta di complemento per averne almeno 4 in Champions, non un grande nome, ma uno spendibile ad alto livello visto che purtroppo non c'è Pippo. La società ha abbandonato la pista del centrocampista perchè abbiamo trovato Strasser, stiamo invece cercando un terzino sinistro di piede mancino, visto l'infortunio di Zambro, da alternare ad Antonini

Hai da farmi qualche nome su possibili arrivi da qui a fine gennaio?
Io avrei preso Paloschino. Non c'è nessuno che mi faccia impazzire. Non è facile trovare un buon terzino a basso costo. A centrocampo mi sarebbe piaciuto Lazzari

Il Milan più bello e solido l’abbiamo visto con Boa trequartista alle spalle di Ibra e Robinho, con Ambro centrale e Pirlo spostato a sinistra. Supponendo che Allegri abbia tutta la rosa a disposizione, che Cassano sia tornato in condizione e che Boateng abbia recuperato dall’infortunio: quale dovrebbe essere a tuo parere la “squadra titolare” del Milan dalla cintola in su?
Nella testa di Allegri il Milan titolare è assolutamente quello che hai citato. L'unica variante può essere al limite un tridente con Robinho-Ibra-Pato, ma solo in alcune partite e con a centrocampo Pirlo. Ciononostante con infortuni e squalifiche tutti si stanno rivelando importanti, anche Seedorf che si sta sacrificando come vice Pirlo e che come trequartista ha giocato in tutte le 10 partite del filotto che ci ha portato in testa. Questo non dimentichiamolo quando massacriamo Clarence, e soprattutto teniamo conto che con una formazione sbilanciata in avanti e con il tridente la difesa soffre sempre, indipendentemente dagli interpreti. Ha sofferto a Cesena così come contro l’Udinese. Non scagliamoci contro i nostri difensori

Per concludere: un tuo pensiero su Leonardo allenatore dell’Inter, anche alla luce delle sue dichiarazioni dopo essersi insediato sulla panchina nerazzurra
Non l‘ho vissuto come un tradimento. Il tradimento vero Leonardo lo ha consumato quando dopo 13 anni in cui il Milan gli ha dato tutto si è scoperto "incompatibile" con il presidente rivoltando tutto il popolo rossonero contro chi gli ha fatto vincere tutto. Quel 16 maggio rimane una data infausta per il mio cuore rossonero. A distanza di 6 mesi Berlusconi ci ha comprato Ibra, Robinho tutti gli altri e stiamo vincendo lo scudetto, l'"incompatibile" è andato all'Inter con la quale "amoreggiava" già da tempo. Non è mai stato milanista, ci ha sempre usato, sfruttato e preso in giro. Lì, da loro, sta proprio bene

Grazie Cristiano, ed auguri per un 2011 ricco di serenità e soddisfazioni
Grazie e buon anno a tutti voi. Un abbraccio


MD in all World's language
 
MD in your language
MD em sua língua
MD dans ta langue
MD en su lengua
MD in Ihrer Sprache
MD 在您的語言
MD in uw taal
MD στη γλώσσα σας
あなたの言語の MD
당신의 언어에 있는 MD
MD в вашем языке
MD i ditt språk

Pubblicitá
 
MD Network
 


MD on YouTube
Grazie della visita
 
 
Oggi ci sono stati già 11 visitatori (45 hits) qui!
=> Vuoi anche tu una pagina web gratis? Clicca qui! <=