dopo Milan-Parma

Oggi stavo parlando con Cassano nello spogliatoio prima della partita e scherzando gli ho detto: “Dai che oggi esce questo gol!”. Thiago Silva evidentemente era sul pezzo anche ieri sera (non è una novità) perché il gol di Antonio Cassano è arrivato e non è un gol qualunque, ma il suo primo gol con la maglia rossonera proprio dopo alcune prestazioni in cui non aveva brillato particolarmente. Antonio si è detto questo: “Voi parlate? Io segno e faccio segnare”.

"La cosa più importante per me è che la squadra abbia vinto – ha ribadito il barese - Siamo entrati in campo con la cattiveria giusta. Se giochiamo così non ce n’è per nessuno. Sono contento di aver festeggiato il mio centesimo gol qui a San Siro. Rino Gattuso è stato molto importante per me. Lo conosco da dieci anni. E’ lui che mi ha aiutato in questo rapido inserimento nel gruppo. Ho fatto una grande partita con la Nazionale mercoledì scorso. Questo deve essere l’inizio di una nuova carriera per me. Da ora in poi voglio vincere tutto. Con questa squadra e questa società possiamo vincere tutto. La cosa che mi ha reso più felice stasera è stato l’assist a Robinho. Subito dopo tutti mi hanno abbracciato. Io sono felice perché sono qui per loro e lo sono ancora di più se faccio bene. Noi abbiamo un solo marziano nel gruppo: è Ibra. Io faccio parte di questa grande squadra, sono un tassello importante. Di fenomeni qui ce ne sono tanti, ma di marziano ce n’è uno solo ed è Ibra".

È stato proprio il “marziano”Ibra a servire Seedorf in area sul gol dell’1-0, che appena rientrato dall’infortunio è partito bene, soprattutto nel primo tempo: “Assolutamente era importante fare una vittoria convincente in casa – ha precisato l’olandese - Io mi emoziono tutte le volte che c’è da emozionarsi. Quando ci sono i momenti belli bisogna viverli al massimo. Ci vuole coraggio per superare i momenti difficili, ci vuole qualità per andare a creare e la giusta rabbia per concludere. Sono soddisfatto di come la squadra abbia affrontato la partita”.

Soddisfatto è stato sicuramente anche Massimiliano Allegri, che prima di questo match non si era nascosto e aveva espressamente detto “Sabato bisogna vincere anche per mettere a tacere tutte le voci di questi giorni”. "I ragazzi si sono comportati bene e c’è da essere contenti – ha ribadito proprio il tecnico livornese - Stasera siamo tornati ad aggredire un pochino di più e questo è importante perché l’aggressività è fondamentale.

La vittoria era importante, non solo per il campionato, ma anche per il vicinissimo impegno di martedi sera di Champions League contro il Tottenham, su cui Adriano Galliani non si nasconde: “Martedì arriviamo bene, abbiamo molti infortunati lo sentiremo di più perché in Champions alcuni giocatori, che hanno giocato stasera, non potranno giocare. Ma riusciremo a mettere in campo 11 importanti. Dobbiamo passare il turno e arrivare ai quarti. Non possiamo uscire per la terza volta consecutiva agli ottavi.

 
MD in all World's language
 
MD in your language
MD em sua língua
MD dans ta langue
MD en su lengua
MD in Ihrer Sprache
MD 在您的語言
MD in uw taal
MD στη γλώσσα σας
あなたの言語の MD
당신의 언어에 있는 MD
MD в вашем языке
MD i ditt språk

Pubblicitá
 
MD Network
 


MD on YouTube
Grazie della visita
 
 
Oggi ci sono stati già 2 visitatori (54 hits) qui!
=> Vuoi anche tu una pagina web gratis? Clicca qui! <=