UNA FESTA INFINITA
Io ho iniziato a festeggiare lo scorso agosto…alla prima giornata…in primis perché vedere il Milan in campo è sempre una festa e poi perchè ero sicura che quest’anno potevamo benissimo dire la nostra sulla vittoria finale.

Buona la prima in casa…anzi buonissima…salvo poi cadere (non senza recriminazioni) alla seconda in trasferta. I Tafazzi rossoneri si moltiplicano, per non parlare poi dei gongolanti media che già temevano di dover cantare le gesta del diavolo, per restare in scia.

Ma il Diavolo ha la pellaccia dura ed un cuore forte e fiero ed è capace di riprendere vigore dalle cadute e rialzarsi e riprendere il cammino meglio e più di prima.

Giornata dopo giornata…partita dopo partita…la speranza si fa convinzione.

Una giusta grinta data dalla fame di vittoria e la necessaria cattiveria agonistica sono il viatico per arrivare in cima…prendersi la vetta il 10 novembre e non farsi più raggiungere e poter finalmente fregiarsi del tricolore sul petto, dopo sette lunghi anni…

Le emozioni più intense senz’altro i due derby stagionali…perché gli ultimi li avevamo persi, perché ci davano per spacciati, vendendo la pelle dell’orso prima di ucciderlo, perché in quello di ritorno, sulla loro panchina, sedeva chi ha tradito un grande amore, rinnegando l’affetto ricevuto e diventando…l’allenatore degli altri!

Recarsi allo stadio ogni qualvolta gioca il Milan è come un preludio alla festa, un dolce assaggio da degustare, come un antipasto in  attesa di assaporare la portata principale, in un banchetto i cui invitati, all’inizio forse timorosi di un pranzo un po’ sapido, si fanno via via sempre più numerosi, ormai pronti a fare indigestione di emozioni forti.

Al fischio finale di Roma Milan…il popolo tifoso si scatena e la notte rossonera ha inizio, con i canti liberatori di tanti e le grida di vittoria trattenute troppo a lungo dentro, invischiate in una nebbiolina paralizzante un po’ blu un po’ nera…spazzata via da un vento dell’est dal cuore zingaro, al suono di melodie carioche, mischiate a toni forti dell’Africa madre ed unite dall’italico orgoglio…un anticipo di festa senza il festeggiato, ma che dà modo a tutti noi di prolungarne gli effetti e raddoppiarne la goduria.

Pensavano di averci rovinato il momento? Invece ce l’hanno migliorato!

E l’apoteosi arriva davvero…un Milan Cagliari che così perfetto solo un grande supremo regista poteva pensarlo. Una bella esaltante convincente vittoria che fa da prologo ad un epilogo spettacolare…una festa stile Milan…primi sempre anche in quello…con quel pizzico di ludica modernità che fa già proseliti e vanta numerosi imitatori…il kevin prince moonwalk…un passo degno di un principe…il vero e unico principe di Milano che con quel passo ha portato sulla luna le nostre emozioni.

Signore e Signori…il  MILAN è tornato

La festa è appena iniziata…e adesso…

Adesso CHAMPIONS

…per una festa infinita!

E per concludere auguro a tutti una splendida estate….mostrate con orgoglio di appartenenza i nostri colori e andate fieri di questa Società…di questa squadra…di questi ragazzi…perché, al di là di ogni ragionevole dubbio…
I CAMPIONI DELL’ITALIA SIAMO NOI!
MD in all World's language
 
MD in your language
MD em sua língua
MD dans ta langue
MD en su lengua
MD in Ihrer Sprache
MD 在您的語言
MD in uw taal
MD στη γλώσσα σας
あなたの言語の MD
당신의 언어에 있는 MD
MD в вашем языке
MD i ditt språk

Pubblicitá
 
MD Network
 


MD on YouTube
Grazie della visita
 
 
Oggi ci sono stati già 11 visitatori (59 hits) qui!
=> Vuoi anche tu una pagina web gratis? Clicca qui! <=