My first time
Scrivo questo pezzo dopo aver assistito per la prima volta dal vivo ad una partita del Southampton.
Sono stato a Dagenham, quartieraccio alla periferia di Londra, dove si giocava Dag and Red-Southampton.
I padroni di casa viaggiavano nei bassifondi della classifica quasi certi di retrocedere mentre i miei Saints venivano da un ottimo momento di forma e, dopo aver battuto l'Exeter sabato scorso per 4 a 0, si trovavano al secondo posto il che vorrebbe dire promozione diretta, senza passare dai rischiosissimi e massacranti play-off.

Lo stadio dei Daggers è piccolissimo ma molto accogliente.
I Saints sin dai primi minuti mostrano una superiorità netta ma non riescono a concretizzare e così si va negli spoglaitoi sullo 0 a 0.
Dopo due minuti della ripresa ci pensa però Lallana a segnare in splendida rovesciata e poco dopo Guly Do Prado (in prestito dal Cesena) si scarta tutta la squadra avversaria e mette dentro.
Sembra finita ma i Daggers si rovesciano in avanti chiedendo dapprima, giustamente, un rigore nettissimo, e poi accorciando le distanze.
Al novantesimo succede l'impossibile: punizione dal limite per i Daggers, palla che colpisce la traversa, rimbalza sulla linea, sbatte sulle chiappe del portiere e prende il palo carambolando di nuovo in mano al portiere...
Rovesciamento di fronte e Lambert mi riporta in vita segnando il definitivo 3 a 1 per i Saints.

Che sofferenza però i segnali ci sono tutti, abbiamo creato minimo venti occasioni nitide da gol, abbiamo avuto fortuna e cosa non da trascurare l'arbitro ci ha dato una mano, il che significa che a “Palazzo” la nostra risalita è vista di buon occhio.

Il giorno fatidico sarà però sabato quando per la prima volta andrò a Southampton a vedere un match: Southampton-Blackpool di FA Cup.

Il pronostico è tutto per il Blackpool che in Premier League fa punti e sopratutto gioca veramente bene ma si sa in Coppa d'Inghilterra le sorprese sono all'ordine del giorno ed allora speriamo...

Per quanto riguarda la Premiership invece, ennesimo passo falso del Chelsea che si stacca dalla vetta facendosi raggiungere dal non irresistibile Aston Villa sul 3 a 3 in un match pieno di emozioni e dopo che John Terry già nel recupero aveva portato in vantaggio i Blues, la squadra del sempre più traballante Carletto è troppo fragile e se continua così rischierà anche di non qualificarsi per la Champions League del prossimo anno.
L'Arsenal si riscatta dal passo falso di Wigan e ne fa tre al St Andrews al Birmingham ed il Tottenham fatica ma  batte nel derby il Fulham con gol (di testa!) di Gareth Bale.
Ma è soprattutto il Manchester United che prosegue spedito il suo cammino verso la vittoria finale battendo il West Bromwich in trasferta. Match però falsato dall'arbitro in quanto sull'uno a uno c'era un fallo da rigore con conseguente cartellino rosso di Neville su un attaccante avversario.
C'è però da considerare un fatto, finora i red devils hanno avuto in squadra un Wayne Rooney al 30%, ora, e il gol segnato sabato ne è prova, anche lui sta tornando su standard di forma accettabili e questo renderà certamente più complicato l'inseguimento delle altre squadre.
Il Manchester City, infine, dopo aver battuto con gol di Johnson il Blackpool affianca in classifica i cugini ma c'è da tenere conto che i red devils devono recuperare ancora due match!

Speak soon!
MD in all World's language
 
MD in your language
MD em sua língua
MD dans ta langue
MD en su lengua
MD in Ihrer Sprache
MD 在您的語言
MD in uw taal
MD στη γλώσσα σας
あなたの言語の MD
당신의 언어에 있는 MD
MD в вашем языке
MD i ditt språk

Pubblicitá
 
MD Network
 


MD on YouTube
Grazie della visita
 
 
Oggi ci sono stati già 11 visitatori (19 hits) qui!
=> Vuoi anche tu una pagina web gratis? Clicca qui! <=