Leonardo, l'interismo e il cammino che prosegue
In questo mese di Gennaio, tutti Noi Rossoneri abbiamo assistito, più o meno increduli e sotto molti aspetti sorpresi, alle prime partite del Nostro ex giocatore, dirigente e allenatore dall’altra sponda nel naviglio, con colori più cupi, tetri e in una atmosfera decisamente più oscura e grigia.
A molti tutto ciò non interessa affatto, ma quel che più ci balza agli occhi in questi giorni e che ci incuriosisce alquanto è il modo in cui Leonardo affronta tutte le circostanze che gli stanno capitando.

Con i Nostri colori addosso, infatti, risultava essere sempre lucido, corretto, perfetto nelle analisi, un signore a tutti gli effetti sia in campo che anche in conferenza stampa (quelle post-partita ovviamente).
Ora, non conoscendo il personaggio personalmente e anzi ricordandone gli impegni sociali per molta gente bisognosa (lo ricordiamo in prima linea con “Fondazione Milan”), quel che più ci fa sorridere è venuto fuori nelle ultime due partite giocate da quelli lì contro Udinese (vittoria friulana per 3-1) e la gara di Coppa Italia con il Napoli.

Al termine della sfida con i bianconeri, infatti, pur con le circostanziali frasi in base alle quali erano inutili le lamentele verso la classe arbitrale, ha lanciato un “certe cose le vedo” che rappresenta quasi alla perfezione i pensieri e i turbamenti di Appiano e dintorni.
Dopo la gara contro il Napoli invece, vinta ai rigori dopo uno 0-0 che ha dell’incredibile per il numero di palle gol sprecate dalla formazione azzurra (e un gol regolarissimo annullato a Cavani, senza alcun appello questa volta alla classe arbitrale da parte nerazzurra), l’attuale tecnico interista ha avuto la brillante idea di definire “meritata” la qualificazione della sua squadra.

Ci teniamo a specificare che questi episodi non turbano in alcun modo la Nostra vita da Milanisti, sempre ricca, felice e carica d’orgoglio.
Ci limitiamo semplicemente ad osservare come ormai Leonardo si sia calato alla perfezione, con tutti i connotati e le caratteristiche tipiche dell’ ”interismo”, nel suo cupo personaggio.

Preferiamo sorvolare, invece, alle battute del simpatico Materazzi, anche perché non è carino fare i conti in tasca al suo presidente che ha speso certamente il quadruplo del Nostro, ottenendo meno della metà di quanto ottenuto da Silvio Berlusconi.

A prescindere comunque da tutte queste chiacchiere, entriamo in un periodo caldo, rovente e più che mai importante in questa stagione, un periodo che ci metterà di fronte a tante insidie, a tante partite e ad energie importanti che dovranno essere impiegate dalla Nostra Squadra.
Chiaro che, grazie alla fantastica campagna acquisti invernale (da aggiungersi a quella strepitosa in Agosto) la rosa a disposizione di Mister Allegri è ancora più competitiva, più completa e con maggiori alternative, che ci consentiranno di alternare diversi giocatori in vista dei numerosissimi impegni che ci attendono.
Gli arrivi già ufficiali di Cassano, Emanuelson e Van Bommel (e non è ancora finita…) ci rendono ancora più forti capaci di lottare fino in fondo a tutte e tre le competizioni in cui siamo impegnati.

Sappiamo bene, comunque, che in periodi come quello che ci aspettano la cosa fondamentale è di pensare partita dopo partita, cercando di dare il massimo delle energie mentali e fisiche per vincere ogni gara.
Sabato sera saremo impegnati in una delle trasferte più difficili del Campionato, contro una formazione (il Catania) che sarà caricata a pallettoni per disputare una partita strepitosa.
Le parole forza, concentrazione e determinazione, pertanto, non possono che esser d’obbligo.
Forza Milan!!!
MD in all World's language
 
MD in your language
MD em sua língua
MD dans ta langue
MD en su lengua
MD in Ihrer Sprache
MD 在您的語言
MD in uw taal
MD στη γλώσσα σας
あなたの言語の MD
당신의 언어에 있는 MD
MD в вашем языке
MD i ditt språk

Pubblicitá
 
MD Network
 


MD on YouTube
Grazie della visita
 
 
Oggi ci sono stati già 11 visitatori (40 hits) qui!
=> Vuoi anche tu una pagina web gratis? Clicca qui! <=