BATTIAMO IL FERRO…
La partita contro il Chievo ha dato alla Nostra Squadra una linfa importante, al di là della vittoria e dei tre punti. I ragazzi di Allegri, infatti, sono entrati in campo con una grandissima determinazione, con ferocia e una cattiveria agonistica fuori dal comune, liquidando in soli 43 minuti i clivensi con un perentorio 4-0.
È evidente, e di questo ce ne eravamo ampiamente resi conto nelle ultime uscite ufficiali della stagione Milanista, che la condizione psico-fisica della Squadra è eccellente: prima di domenica sera, infatti, i Nostri avevano giocato con grande intensità e su ottimi livelli sia a Firenze che a San Siro contro il Barcellona.
Dopo un inizio difficile, infatti, costellato da una serie incredibili si sfortune ed infortuni, i Nostri sembrano aver raggiunto la loro forma migliore.

Proprio per questo motivo, a soli venti giorni dalla sosta di Natale, diventa di fondamentale importanza continuare così, non fermarsi, continuare ad imprimere in ogni singola partita quella voglia e quell’intensità.

Questa condizione, da un punto di vista meramente tattico, ci consente di essere fluidi e veloci, di giocare spesso a due tocchi e, soprattutto, ci permette di aggredire il portatore di palla più alto, cercando così di sfruttare ogni minima sbavatura dell’avversario e, cosa ancor più importante, ci consente di arrivare a pressarlo con i tempi giusti, con le posizioni giuste e con la giusta intensità.
Tutti piccoli dettagli che, messi insieme fra loro, ci stanno dando dei risultati importanti.

Questa sera, in uno stadio caldissimo come Marassi, affrontiamo un Genoa che non sta certo attraversando un periodo felice, ma proprio per questo motivo dovremmo mettere in campo il doppio della concentrazione.
Questi incontri, contro avversari reduci da periodi difficoltosi, sono i più temuti e i più temibili, perché basta davvero poco per far scattare nell’avversario quella molla e quella scintilla che tanto a lungo si è cercata.
Pertanto sarà una partita difficilissima alla quale dovremo approcciare nel modo giusto.

Altra nota che non possiamo non sottolineare è che, proprio questa sera, avremo l’occasione, dopo qualche mese e seppur anche solo per qualche ora, di raggiungere la vetta.
E la vetta non arriva per caso, né tantomeno c’è qualcuno che la regala: la si deve prendere e, soprattutto, non si deve più lasciare.
Forza Ragazzi!
MD in all World's language
 
MD in your language
MD em sua língua
MD dans ta langue
MD en su lengua
MD in Ihrer Sprache
MD 在您的語言
MD in uw taal
MD στη γλώσσα σας
あなたの言語の MD
당신의 언어에 있는 MD
MD в вашем языке
MD i ditt språk

Pubblicitá
 
MD Network
 


MD on YouTube
Grazie della visita
 
 
Oggi ci sono stati già 2 visitatori (101 hits) qui!
=> Vuoi anche tu una pagina web gratis? Clicca qui! <=