10.03.2011 Tottenham-Milan

LA PRESTAZIONE DELL’ANDATA HA LASCIATO IL SEGNO NEL RITORNO.
CI ABBIAMO PROVATO CON ONORE E ORGOGLIO.
GUARDIAMO GLI ERRORI PER FAR MEGLIO LA PROSSIMA STAGIONE, QUALCHE ACQUISTO MIRATO E SAREMO PRONTI.
ORA CONVINTI IN CAMPIONATO, AVANTI TUTTA !!!



ABBIATI: S.P. Senza Pensione - Non ha paura a tuffarsi su Van der Vaart pronto ad intervenire sottoporta. 30 minuti per vederlo saltare, la punizione di Van der Vaart era calciata bene, lui è sulla traiettoria. 36° e chi tira ... uno a caso, Van der Vaart, una questione di famiglie. Abbiati si accartoccia bene. E’ fermo e non prova ad uscire su Crouch al 46°, LA CURA ALLEGRI FA DORMIRE IL NOSTRO PORTIERE, CAPISCO IN ITALIA CON FORMAZIONI CONSERVATIVE, MA QUI C’ERA TUTTO IL VETRO DI MURANO IN CAMPO INSIEME ALLA PORCELLANA DI FAENZA. COSI’ PUO’ GIOCARE FINO A 60 ANNI.

ABATE: 6,5 - Non può nulla quando Crouch lo sovrasta in cm. ed effettua una sponda dal secondo palo. La fascia lo impegna quando sale il topolino, un Pienaar di valore, a turno Modric e Crouch che si fanno una pinta da quelle parti. Effettua il primo cross al 38°, il taglio è ottimo, il piede è nettamente migliorato. Chiude da ultimo uomo un rilancio veloce dopo un calcio d’angolo basso di Clarence e salta Ekotto 20 secondi dopo nel secondo cross di VALORE che smanaccia il goffo Gomes, 40°. CHIUSURA ANCORA OTTIMA SU PIENAAR, GLI RIMONTA METRI E LO ANTICIPA, UN FINALE DI TEMPO SUPERBO. SPESSO LO STANGONE SI METTE SUL SECONDO PALO, AL 46° E’ PIAZZATO MALE, LO PERDE INSIEME A NESTA. Rilancia l’azione e prova un cross, gli viene teso, ma basso, per la prima volta prende il tempo al califfo masticone Crouch e rinvia di testa, 50°. Recupera palloni e finisce alto, UNO DEI MIGLIORI IN CAMPO, UN FINALE PRIMO TEMPO E UNA RIPRESA DA LEONI, UNICO NEO AL 46°.

JANKU: 6 - Recupera una palla in area e si lancia nel grand canyon di White Hart Lane, il suo scarico viene rimpallato, ma che bella corsa, 6°. Lennon lo brucia, finta e poi gli va dietro, questo è una scheggia, 12°. Sempre alto in appoggio, si inserisce molto, poteva tirare ma preferisce passare a Pato che perde palla, ci prova a fermare un passaggio di Seedorf ma non ci riesce, va in out di fondo. La chemio gli ha fatto bene, è rinato, cross di prima intenzione al 39°, giusta ammonizione per fallo su Lennon e rischia su di lui quando il Boa non rientra a raddoppiare, il cross sullo scatto è quasi scontato, 50°. ESCE AL 69°, UN BUON 6.5 NEL PRIMO TEMPO CONTRO UN 5.5 DELLA RIPRESA, LENNON LO PUNTA E LO TIENE BASSO, IL BOA L’AIUTA MENO E SOFFRE, FINISCE STANCO, SUFFICIENZA MERITATA.

NESTA: 6+ - Rimane un attimo passivo sull’olandese quando impatta con Abbiati, il passaggio al 5° verso Seedorf pressato da Van der Vaart non è dei migliori. Sbaglia qualche appoggio, loro attaccano sul portatore, non è semplice, accompagna bene Van der Vaart sull’ennesima sponda del trampolino gigante di Planica, colpisce di testa dall’area mentre aiuta il povero Abate e poi si getta a corpo morto sempre su Van der Vaart appostato al limite, 19.30. Il dominio del campo o quasi consente a Sandrino di rifiatare con l’occhio vigile, finisce il primo tempo con i gradi giusti. Non inizia bene la ripresa nel meraviglioso cross di Lennon, il faro di Macclesfield taglia tra lui e Abate, stranamente non colpisce a rete. Sbaglia lo scarico e c’è la ripartenza di Pienaar a campo aperto, ce la caviamo grazie a Clarence, 49°, bravo a tamponare in mezzo al campo Van der Vaart e bravo a chiudere su Pienaar che raccoglie L’ENNESIMO PONTE DI CROUCH che si appoggia a Seedorf e l’arbitro fischia fallo. E’ DIFFICILE MARCARE GLI INSERIMENTI, GIOCANO AD UNA PUNTA, A VOLTE E’ PEGGIO, NON HAI RIFERIMENTI CERTI, SBAGLIA QUALCOSINA DI TROPPO MA SI LASCIA APPLAUDIRE COMUNQUE.

THIAGO: 7- - Tenere di testa il giraffone è un compito difficile, è già la seconda sponda che fa, bravo a chiudere su Lennon al 12°, Ciorluka l’aveva trovato con bravura. 18° e l’uomo più alto in campo riesce a colpirla ancora di testa su bel cross di Pienaar. E’ un momento che prova ad avanzare, fa un anticipo di valore ma non innesca Ibra nel successivo passaggio, 35°. Il passo del leopardo lo sfoggia al 49° con Lennon, riesce a chiudere l’azione molto pericolosa, FORTUNATO MA ANCHE STREPITOSO. Anticipa su un rinvio sbagliato di Gomez e fa ripartire un'azione che ci vedrà inveire ASSAI. IL MIGLIORE IN DIFESA, NON SBAGLIA NIENTE E SALE IMPOSTANDO IL GIOCO, UN VALORE QUESTO GIOCATORE, RAFFINATO.

SEEDORF: 7 - Il ruolo è quello di Cagliari e di Milan-Udinese, la musichetta che ascolterà per l’ultima volta con i nostri colori gli da una carica in più, queste sono le sue partite, almeno lo erano. E’ attento a calciare via la palla a sx. nei pressi del fallo laterale e mena le danze con un fendente da 40 m. per Ibra, passati solo 150 secondi. Cerca di prima aperture che non sempre trovano un buon esito, 11° per Pato, ma per aprire le due linee strette vale la pena rischiare. Buon piede nella punizione al 21°, mette in difficoltà i centrali avversari, passa un finale sonnecchiando. Nella ripresa MI PIACE MENZIONARLO, SU ERRORE DI SANDRO, DISTURBA E FERMA PIENAAR, PIENI MERITI, oggi ha le batterie di uno Scania e l’autonomia sorride, BRAVO QUANDO LO VEDO RICEVERE FALLO DA CROUCH IN AREA, BRAVO QUANDO ALLONTANA SULL’ACCORRENTE MODRIC, PRONTO A SFRUTTARE ANCORA E ANCORA E ANCORA LA SPONDA DELLO SPACCA MARONISPILUNGHINHO CROUCH. BASTAAAAAAA!!! 56°ANCORA LUI, CROSS DI LENNON E CHIUDE BENE CON L’AIUTO DI ABATE, ANCORA AL 70° SU LENNON, SEMBRA SPEEDY GONZALES. PIANGI PERCHE’ SAI, MERITAVI USCIRE DI SCENA CON UNA PRESTAZIONE DEGNA DI UN CAMPIONE CHE TANTO HA DATO, LE TUE LACRIME SONO UN DIETOR PER UN DIABETICO, SONO UN VANTO PER CHI TI HA VISTO TUTTI QUESTI ANNI CON LA NOSTRA MAGLIA. SE POSSO ... LA VERSO ANCH’IO, MI ALZO E TI ABBRACCIO.

FLAMINI: 6- - Pato gli calcia un rasoterra dal bordo area, il suo movimento è valido ma non riesce ad intervenire, gioca costantemente alto e a volte Abate deve fare attenzione a Pienaar e Modric quando si allarga. Diciamo che mi sembra più disciplinato del solito, non entra in ritardi da ferrovia che prende Guglielmo Mastroianni, certo che Pienaar suo dirimpettaio NON SCHERZA. Lascia Abate salire a fine primo tempo e lui rimane un attimo indietro, lo ritroviamo al tiro al 51° ma è inutile che vi dica dove finisce il pallone. PIU’ FUMO CHE ARROSTO, COMBATTE SENZA GIOCARE AL CALCIO FIORENTINO ... PERO’.

BOATENG: 6 - Prova a verticalizzare subito di prima ma viene intercettato, raddoppia bene su Lennon e scarica un buon passaggio per Pato che taglia, tutto in 5 minuti. Sandro Paternostro che conosce bene la zona gli fa fallo, Ibra calcerà la punizione. Altro fallo al 21° sempre nei paraggi, questa volta è Lennon che da il calcetto. UN PRIMO TEMPO SENZA STRAFARE, CALA NELLA RIPRESA STANCO E INFORTUNATO, GRAZIE PER AVER MESSO L’ANIMA PER RIENTRARE, NEI TRE A CENTROCAMPO NON E’ IL TUO RUOLO. OGGI SU QUATTRORUOTE C’E’ LA PROVA SU STRADA DELLA TUA MACCHINA PREFERITA ... LA 600 T. tatuata.

ROBINHO: 5 - Lotta e si fa fischiare una punizione al limite dell’area, il fallo è di di topo gigio Ekotto, 12.40 sul cronometro. Poco o niente fino allora, un buono stop di petto e scarico in alta velocità, soffre il traffico intasato delle linee bianche. Mette una palla per Pato, l’intesa è stata ottima, si mette in pari con il favore ma DAVANTI AL PORTIERE, NO, NON C’ERA, LA CICCA COLPENDO IL CUGINO TOPO GIGIO, OCCASIONISSIMA CHE FA SCENDERE IL VOTO E GLI ZEBEDEI. Inizia il secondo tempo, nel primo dopo il fattaccio fa lo zingaro immerso tra la nebbia della pianura padana, non si vede e se si vede non lo guardi. Chissà che 15 minuti di pianti e un pugno nei denti di Ibra ... meglio che la smetta di rompere gli altri, possa risolvere l’arcano. L’impasto che esce dalla carriola sembra migliore, innesca subito Abate in fascia MA E’ UN FUOCO DI PAGLIA, al 60° finta e lascia il tiro al Boa che tira addosso ad Ibra. 2° TEGOLA, CALCIA IN PORTA E IL PORTIERONE PARA, NON CAPISCO COME SI POSSA POI SBAGLIARE SULLA RIBATTUTA, 65°. FINISCE ALTA L’ULTIMA PALLA E A ME CADE PER TERRA ... MI SERVE UN MESTOLO. TU E IBRA, ANIME DELL’ANDATA SIETE IN CALO, OGGI VERTIGINOSO.

PATO: 5,5 - Movimento per l’arco offensivo ma è seguito ovunque, riesce a mettere una palla per Flamini in area e calcia una punizione bassa, come al solito noi dai calci piazzati non ricaviamo niente, 13°. Sbaglia controllo al 22°, Janku aveva aperto bene su di lui, calcia di prima subito dopo ma viene intercettato, ottimo movimento e giusto lo scarico di Binho. TEGOLA N.1, LA PRIMA VERA OCCASIONE PARTE DAL FIUTO DI PATINHO CHE SI INTRUFOLA TRA GALLAS E GOMES, BUONA LA PALLA AL CENTRO E POI IL SILENZIO DELLA DISPERAZIONE, 25°, CHE FINISCE IL SUO CAMMINO SUL PIEDE DI MASTROLINDO GALLAS. E’ veloce e trova il pertugio giusto per calciare a rete, ma sempre il Gomez degli Addams para a terra, 31°. Assente come Ibra per larghi tratti, non trova a dir il vero aiuti e palle pulite per incidere, se la crea ad inizio ripresa e tenta la conclusione che viene rimpallata. ULTIMO TRENO E LA COINCIDENZA SI SPEGNE SULL’ESTERNO DELLA RETE, 76°. IL MIGLIORE DEI TRE DAVANTI,MA I FUORICLASSE IN QUESTE OCCASIONI DEVONO SEGNARE ANCHE NELLA MEZZA PALLA. IL COMPORTAMENTO BUONO. CRESCITA PSICOLOGICA.

IBRA: 5+ - Dawson prima perde l’attimo poi lo riacciuffa mandando in angolo, è la prima azione rossonera. La tocca su punizione al 15°, il giro è buono ma Gomes è attento. Si rivede su punizione sempre più o meno da quelle parti, Sandro fa il telegiornale dallo studio di via Teulada e chi passa da li sono botte, stavolta è toccato a Robinho subire fallo. Deserto e desolazione, la sua prova è tinta da stanchezza misto nervosismo, al 60° Binho non la passa e lui fa lo sciamano in area. FINISCE PRIMA DI INIZIARE, QUALCUNO DIVENTI DETERMINANTE COME E’ STATO LUI. PRENDA IL SUO POSTO PER UN ATTIMO, NON NE PUO’ PIU’.

ANTONINI: S.A. Senza Acrilico - L’impegno non manca mai, mette qualche cross, con Merkel rinfresca la fascia, era tra i papabili a fare Milanello ma è allergico alla stoffa.

MERKEL: 6 - Entra bene, tira forte in area e poi inizia il triangolo per il tiro di Pato. LO TROVIAMO ANCHE A SX SULLA BANDIERINA, E’ FRESCO IL RAGAZZO E HA PERSONALITA’.

STRASSER: B.H.L. Black Hart Lane - Entra per sentire il buuuuuuu a Flamini così si risparmia il mister.

ALLEGRI: 6,5 - PERSONALITA’, BUONA FIGURA, MA LE MALEFATTE DELL’ANDATA NON CI HANNO DATO SCAMPO, DEVI CRESCERE PURE TU, GLI SPURS NON ERANO PIU’ FORTI, MA NEI 180 MINUTI HANNO GIOCATO PIU’ TEMPO DI NOI COME VOLEVANO, CHIUSI A S.SIRO E ATTENTI NEL RITORNO ... NOI UN PO’SFORTUNATI, VERO. L’OPZIONE POTEVA METTERE BINHO IN PANCA, IL BOA A TREQUARTI E MERKEL IN MEDIANA, NON ABBIAMO PERSO PER QUESTO. SALUTIAMO LA RIVINCITA DI PIENAAR E VAN DER VAART (AJAX) DICROUCH (LIVERPOOL) DI GOMES (P.S.V.). CROUCH SI METTEVA SEMPRE SUL SECONDO PALO PER SALTARE SU ABATE E SPERARE CHE UN CENTRALE ANDASSE A RADDOPPIARE PER LIBERARE L’AREA DALLA SPONDA, E’ STATO DETERMINANTE IL SANDRONE STORTO E MAGRO PER L’ECONOMIA BIANCA. BENE PIENAAR, SI SPOSTA NEI POCHI MINUTI A DX QUANDO ENTRA BALE CON MODRIC CENTRALE CHE VA A FARE IL TREQ. DIETRO AL GIOCATORE DI BASKET QUANDO ESCE VAN DER VAART. SANDRO MENA COME UN FABBRO, LA COPPIA INGLESE DIFENSIVA NON FA DANNI, FACCIAMO DIVENTARE BRAVO DAWSON, NON UN VANTO, ASPETTIAMO LA CAPPELLA DI GOMES E NON ARRIVA, LENNON NELLA RIPRESA FA LA VOCE GROSSA AD UNO JANKU CHE FINISCE IN CALANDO COME IL BOA. UN 4411 CONTRO IL NOSTRO 4312 OFFENSIVO, BRAVI AGLI SPURS E BRAVI AI NOSTRI RAGAZZI, MISTER ALL’ANDATA DOVEVI GIOCARE CON QUESTO ATTEGGIAMENTO.

 
MD in all World's language
 
MD in your language
MD em sua língua
MD dans ta langue
MD en su lengua
MD in Ihrer Sprache
MD 在您的語言
MD in uw taal
MD στη γλώσσα σας
あなたの言語の MD
당신의 언어에 있는 MD
MD в вашем языке
MD i ditt språk

Pubblicitá
 
MD Network
 


MD on YouTube
Grazie della visita
 
 
Oggi ci sono stati già 24 visitatori (73 hits) qui!
=> Vuoi anche tu una pagina web gratis? Clicca qui! <=