06.03.2011 Juventus-Milan

IL MILAN DI ALLEGRI FA L’AMORE COPERTO
FINCHE’ I RISULTATI ARRIVANO
NON SCOMODIAMO I SINDACATI.
VITTORIA SOFFERTA STILE CAPELLO,
ERA SEMPRE UNA CLASSICA,ABBIAMO VINTO CON SAGGEZZA SULL’ULTIMO STRAPPO.
IL GOL DI RINO VUOL DIRE TANTE COSE,CE LE DIREMO ALLA FINE ...
SPERIAMO ...

 


ABBIATI: G.N. Gatto Nero - Nulla, nulla, nulla. L’EFFETTO ALLEGRI FRUTTA, LA DONZELLA ABBIATI FA L’ADDORMENTATA NEL BOSCO, NON SI SVEGLIA DEL TUTTO QUANDO CALCIA UN PALLONE DEI SUOI CON L’EFFETTO TALPA. INOPEROSO, NON HA NEMMENO L’OPPORTUNITA’ DI FARSI GOL DA SOLO ... PORTA SFIGA AGLI AVVERSARI E AD AMELIA.

ABATE: 6 - Diagonale al 30° importantissima, il biscotto Traorè guarda per terra come i somari e non lo impegna, ottimo cross al 50° per Flamini che schiaccia di testa, ma non è una noce, sarebbe un pallone. 65°, è nel posto giusto, la calcia fuori sebbene il fuorigioco avversario e la clava sul nostro Thiago. PROVVIDENZIALE LA GAMBA SUL TIRO DI MARTINEZ A TEMPO SCADUTO. NON IL MIGLIOR ABATE, FRA TRAORE’ E MARTINEZ NON SE NE FA UNO IN DUE.

JANKU: 6 - Sale poco, il biondo tuffatore impegna tutti, al 10° lo chiude con prontezza mentre stringe verso la porta. Si accentra al 21°, è caparbio nella giocata che frutterà una ghiotta occasione con Cassano. Il piede c’è al 38° quando taglia una fetta di formaggio per il topolino Cassano, bravo al 56° nella diagonale difensiva, ha la fortuna che Sorensen gioca con noi, anche Krasic vive un momento di stanca. Chiellini lo anticipa al 58°e qui rischiamo, attento al 73° in fascia nel finale su Krasic quando il serbo lo punta. IL DUO FLAMINI E JANKU TAMPONA KRASIC, NON MALE. DA DISPERSO IN UN CUNICOLO DELL’ASPROMONTE A VALIDO COMBATTENTE CHE NON SFIGURA.

THIAGO: 7 - Quando parte Krasic un pò tentenna, è appena l’inizio, ripristina il computer di bordo e parte verso la montagna dell’onnipotenza, un respiro di ossigeno puro e limpido. Frena un Matri volenteroso nei pressi dell’area, la ripartenza era brutta, serviva un intervento da gran giocatore. Calcia meravigliosamente per il Boa al 40° che non sfrutta il passaggio. Anticipo al 49° davanti all’area, chiude al 53°, STA ARRIVANDO SUL KILIMANGIARO IN SOLITARIA SENZA LA COLO’ CON I MILANISTI INTORNO A LUI. Slalom e scarico in avanti, colpi di testa sovrastando l’avversario di turno, a fine partita per sudare va a fare un doppio Lutz con Carolina Kostner al Palaghiaccio olimpico. INTERVENTI IN LEGGEREZZA, IN SICUREZZA, LODETTI PARLA DEL SOTTOPASSAGGIO CHE VEDONO RONALDO. GLI ATTACCANTI CHE AFFIANCONO IL 33 SI CACANO IN TER MUTANDE.

NESTA: 6,5 - Serve la scivolata per far fallo a Krasic poi calcia una palletta al 9° che viene intercettata al limite. La partenza è da Arrows a gasolio, piano piano riprende i giri. Si immola al 12° sul tiro del Melo, bravo a colpire di testa in area al 27° e su Toni al 45°, vince il rimpallo. Gioca una partita di sostanza e attenzione, UNA TACCA SOTTO AL RE DI SUMA, IL CAVALLO DI BRISCOLA.

VAN BOMMEL: 6 - Scappa Melo al centrocampo su un suo intervento non proprio super e poi legna nelle gambe Toni per riprendere il ritmo. 13° primo intervento pulito di giardinaggio, non sono le rose di Eto’o ma serve togliere le spine. Fallo nei pressi dell’area sempre sul marcantonio Toni al 23° dopo un controllo maldestro. IL SOMBRERO DA MANDARINO FELIPE NO, CARO VAN, AMMONIZIONE MERITATA al 44° INSOMMA. Da squadrista perfetto va sugli attenti al 48°, piedi uniti, manca solo il saluto, Mauro gli dice di stare attento che è già stato ammonito. Calmo in area al 56°, la stoppa e imposta, LA POSIZIONE E’ QUELLA GIUSTA, IL TRAFFICO IN MEZZO E’ DA MASCHERINA ANTI-SMOG, FA FALLI SU KRASIC E NON VINCE IL DUELLO CON MELO, IL MESTIERE LO SALVA, MA NON LA MIGLIORE GIORNATA.

RINO: 7 - Perde il Melo che poi va al tiro, scardina a Matri la palla all’8°, gli taglia Martinez al 16° a velocità doppia. Accompagna l’azione offensiva e mette un cross invitante per il Boa al 35°, al 47° riparte in fascia e lancia preciso per Ibra che oggi gioca di tacco. GATTUSO GOLLLLLLLLL DI SX. CON LA PALLA CHE ENTRA DI RUZZOLINA, L’HA SFOGLIATA, UNO SFREGAMENTO COME GLI INDIANI PER ACCENDERE IL FUOCO, IL PALLONE HA RISCHIATO DI INCENDIARSI. NEI TITOLI DI CODA C’E’ IL RINGRAZIAMENTO SENTITO AL PORTIERE BUFFON CHE SARA’ IL MIGLIORE AL MONDO (CAZZATA MOSTRUOSA), MA SE FA CANOCCHIE DEL GENERE VENIAMO A TURIN ANCHE DOMENICA. IL CENTROCAMPO A 3 SOFFRE QUANDO I TERZINI LORO SALGONO, I DUE ESTERNI ALTI STRINGONO (MARTINEZ E KRASIC), SEMPRE SOTTONUMERO PER TUTTA LA PARTITA. IL SOLITO LOTTATORE, IMPOSSIBILE NON VINCERE NIENTE DOPO STRASSER A CAGLIARI E IL TIRO LUMACA DI RINO CON IL BOSTIK NEL PRATO. BRAVO A FARE POCHI FALLI ANCHE, LI HA FATTI IL TRATTORE OLANDESE PER LUI, LA PLATEA E’ TUTTA TUA, GLI APPLAUSI PURE. VORREI VEDERTI ABBRACCIATO CON IL VECCHIO CUORE ROSSONERO DENTE DEL GIUDIZIO JORDAN. OGGI LA PASTA DEL CAPITANO BASTA.

FLAMINI: 6,5 - Giornata interessante, il ragazzo mette una perla per Ibra al 2.30, ha Krasic che corre da quelle parti, il tempo per un cross per Z. c’è dopo aver saltato Sorensen, mi sembra un ciclista il danese, mi ricorda Knudsen. Arriva sul fondo ancora al 26° e la mette in area sempre per lo slavo, al 33° fa il passo della scimmia urlatrice quando salta da un ramo a un altro, gli manca di grattarsi poi è a posto. Arriva da dietro e colpisce di testa, l’impatto è simile ad un pugno nel naso, ottimo il movimento, scontato l’esito. Fotocopia all’82°, è nel posto giusto, vuole fare il circense e non succede nulla. E’ LA FINE E IL SUO COLPO DI TESTA DICE CHE ABBIAMO VINTO E LORO HANNO PERSO, SIAMO LA CAPOLISTA E VOGLIAMO RIMANERCI. PROVA POSITIVA, COME RINO FA POCHI FALLI, VERO CHE SORENSEN VENDEVA LE BICICLETTE, VERO PURE CHE HA SAPUTO TAMPONARE SENZA INNERVOSIRSI NELLA PARTITA CHIAVE DELLA STAGIONE, OVERLAND A MARSIGLIA, QUESTA SERA SI FESTEGGIA, SPARI SUL PORTO.

BOATENG: 6+ - Prova a servire al 3° Ibra d’esterno, un cioccolatino per Cassano al 21° passa la frontiera di Gerusalemme ma il barese parla in dialetto e lo legano. Gli arriva una legnata da Melo, con la caviglia che si gonfia come il gozzo di una mandria di rospi, conclude al volo su assist di Rino al 35° e lo stop di petto al 40° è difficile e imperfetto. FINISCE KO, FORSE ERA MEGLIO USCIRE SUBITO. IMPORTANTE IL SUO RIENTRO, DEVE RIPRENDERE IL PASSO. LA JUVE E’ BRAVA A NON FARTI GIOCARE.

CASSANO: 5,5 - La juve impasta la gara ed è fatica trovare varchi, gira intorno all’area, qualche cross interessante, un gol da mettere che non va a buon fine, da lodare un rientro correndo dietro a Krasic al 63°. SPRECA UN GOL E POCO ALTRO, A BANCA INTESA SI FA L’ABBONAMENTO, LUI DEVE PERFEZIONARLA SOTTO PORTA.

IBRA: 6,5 - La palla è sporcata, ad Ottobre la puliva meglio, subito un'occasionissima che va alta. Ottima l’idea di aiutare in difesa, i colpi di tacco a volte sono gratuiti, 6°. Tenta una conclusione al volo, difficile, infatti la sbaglia, 30°. Punizione maligna deviata da Buffon al 51°, s’incarta al 54° nella briscola, Suma ha il Re e lui l’asso di bastone tra le ruote, non sfrutta l’occasione. Ne vuole scartare tre al 75°, è solo davanti ma tira primaaaaa vigliac de ledar. E’ lui nella sponda vincente, è lui per l’accorrente Flamini che non s’intende poi con Robinho, è lui solo in avanti, è lui che spesso la perde, ma è lui che ci deve essere SEMPRE PER CARATTERISTICHE INTROVABILI DAI GABINETTI DI MILANELLO AI NIDI SUGLI ALBERI DI MILANELLO. ORA PIU’ IMPORTANTE CHE ESPLOSIVO, DETERMINA ANCHE SENZA IL GOL ... SENZA DI LUI HAI 10 MINUTI DI POSSESSO IN MENO PERCHE’ IN DIFFICOLTA’ LA CALCI A GALLIANI ALTRIMENTI. VERO CHE E’ STANCO, STANCHISSIMO ... MA IL LAVORO SPORCO O IL LAVORO NERO PAGA. ECCOME!!!

ROBINHO: 6- - Se il calcio lo prendeva lui che ha le caviglie del tarabuso gli segavano la gamba, entra nella ripresa voglioso e mai domo, generoso come sempre. Volata al 48°, sembra cadere in avanti, la passa larga a Cassano, calcia fuori da buona posizione all’82°. NON FA MOLTO, SERVIVA RIPOSO ANCHE A LUI.

SEEDORF: 6- - Entra l’amico del mister al 70°, cerca di tenerla e la tecnica non gli manca, in allungo cerca di creare fastidi a Martinez e poi salta l’uomo e calcia stupendamente per Ibra. Cross lunghissimo per Janku che tenta al volo, non è Matthaus. E’ FRESCO E CAMMINA, QUESTO NON LO TOLLERO, DUE VOLTE PRESSA E 4 SI TOCCA LE BALLE CHE GLI ESCONO DAGLI SLIP, NO!

ALLEGRI: 6,5 - L’EFFETTO ALLEGRI CALA SULLE PARTITE COME LA BRINA SULL’ERBA, NON VUOLE TIRI IN PORTA AVVERSARI E LA RETE LA SPERA NELLE 4/5 PALLE GOL. A GENOVA E’ ANDATA MALE, A LECCE E’ ANDATA PEGGIO, IL GOLLETTINO L’ABBIAMO SUBITO, A CHIEVO E’ SERVITO UN MIRACOLO. DOPO LA PROVA DI FORZA CON IL NAPOLI A TORINO ABBIAMO AMMAESTRATO UNA JUVE DIMESSA CHE AVEVA GRINTA E VOGLIA. PURTROPPO NON LE CHIUDIAMO PERCHE’ IBRA NON FA I GOL MIRACOLOSI DELL’INIZIO ED E’ UN PO’ STANCO, PERCHE’ ATTACCHIAMO CON POCHI UOMINI, PERCHE’ IL NOSTRO CENTROCAMPO E’ MUSCOLOSO E POCO GOLEADOR, PERCHE’ TU MISTER VUOI GESTIRE LE GARE COME FACEVA CAPELLO, FINCHE’ I RISULTATI SONO QUESTI ... OGGI IL 442 CON LE PUNTE CHE PORTAVANO FUORI AREA I CENTRALI, I TERZINI CHE SI SOVRAPPONEVANO E GLI ESTERNI ALTI LORO CHE STRINGEVANO HANNO MESSO IN DIFFICOLTA’ IL NOSTRO CENTROCAMPO CHE NON HA SAPUTO CHIUDERE SEMPRE CON PRECISIONE, DA LI LE INCURSIONI DEI LORO CENTROCAMPISTI O I FALLI SU KRASIC, LA DIFESA ROCCIOSA HA CHIUSO OGNI VELLEITA’ GRAZIE AL MOSTRO DI LOCKNESS THIAGO. E’ INUTILE CHE LO CERCATE NEL LAGO, CE L’ABBIAMO NOI!!

 
MD in all World's language
 
MD in your language
MD em sua língua
MD dans ta langue
MD en su lengua
MD in Ihrer Sprache
MD 在您的語言
MD in uw taal
MD στη γλώσσα σας
あなたの言語の MD
당신의 언어에 있는 MD
MD в вашем языке
MD i ditt språk

Pubblicitá
 
MD Network
 


MD on YouTube
Grazie della visita
 
 
Oggi ci sono stati già 24 visitatori (45 hits) qui!
=> Vuoi anche tu una pagina web gratis? Clicca qui! <=